Trapiantati in pieno campo con temperature vicine a 30 gradi.

Poi subito stressati da picchi addirittura di 38 gradi a fine maggio.

Ora da una settimana sorpresi dai 9-10 gradi notturni.

Ieri sera sfiorati dalla grandine durante un temporale notturno.

I loro simili più fortunati invece, al coperto, con temperature costanti e ben "nutriti". Viziati.

…ma vuoi mettere il sapore di chi si è conquistato ogni centimetro di radichetta con chi invece non ha fatto nessuna fatica.

Come sempre le imprese difficili sono sempre le più affascinanti e …le più gustose. 

Leave a Reply

*