Il Leone di Carpineto ed il suo olio

C’è una contrada a Larino chiamata Carpineto.

E’ un  posto che io considero molto suggestivo ed affascinante.

C’è un vallone che l’attraversa con un rivolo d’acqua sul fondo che con i temporali invernali continua ad allagare i piccoli quadrati di terra vicini.

Quadrati di terra fertilissimi, una volta rigogliosi orti.

Il Leone di Carpineto vive da parecchi secoli ai bordi di questo vallone,  a poca distanza dai canneti rigogliosi delle parti più umide ed incolte.

E’ un albero della cultivar Saligna di Larino.

Il terreno è limoso, argilloso che testimonia l’antica presenza del mare a Carpineto.

E lo testimoniano i numerosi frammenti di conchiglie fossili.

Poi se si ha un colpo di fortuna come è successo a me qualche anno fa, si può trovare anche un fossile di queste dimensioni.

In verità non è un fossile ma il suo negativo: l’enorme mollusco ha lasciato le impronte nella sabbia che lo avvolgeva.

Il Leone di Carpineto vive placido qui da sempre e da sempre ha prodotto le sue olive.

Quest’anno   ne abbiamo raccolte ben 240 kg e prodotto circa 40 litri di olio extravergine.

Un extravergine speciale da un ulivo speciale.

Solo 160 bottiglie da 250 ml in vendita nel nostro store on line

 

Olio del Leone di Carpineto
7.00

Leave a Reply

*