L’innovazione senza permesso.

Per celebrare il quattrocentesimo post sul diario di Parco dei Buoi (proprio così 400 post!)  celebro anche l’ Innovazione senza permesso come dice Riccardo Luna  sul suo  libro.

Innovazione senza permesso,  quella che ti fa fare mentre pensi e non dopo.

Quella che parte dalla testa e dallo stomaco insieme.

Quella che ti fa stringere prima i pugni e dopo i denti per cercare di realizzarla.

Quella che non vedi e non senti ma che annusi.

Quella che ti fa sentire una rosa in mezzo ai carciofi ma che ti fa sembrare un cardo nel bel mezzo di un prato.

fiore_di_cardo

Poi se prima che ai denari pensi ai benefici di tutti allora l‘innovazione senza permesso è un’innovazione sociale.

Bel libro.

Buon Ferragosto!

 

Leave a Reply

*