Immagini dal frantoio
frantoio-010.jpg
L’imbuto da cui parte il ciclo produttivo
frantoio-013.jpg
La salita verso il defogliatore
frantoio-030.jpg
Le olive defogliate vengono poi lavate
frantoio-033.jpg
Dopo la frangitura (a coltelli) la pasta d’olive viene gramolata (impastata) per favorire l’aggregazione delle gocce d’olio
frantoio-037.jpg
La prima separazione tra olio e acqua di vegetazione nella centrifuga orizzontale
frantoio-043.jpg
Finalmente l’extravergine!…. dell’unica spremitura

5 Responses to “La fabbrica dell'extravergine”

  1. Andrea Bezzecchi, Reply

    meraviglia!! bravo! ๐Ÿ™‚

  2. Sergio Bezzanti, Reply

    Io sono pronto! ๐Ÿ™‚

  3. Francesco Travaglini, Reply

    Grazie Andrea ๐Ÿ™‚
    Sergio, settimana prossima ci sei?
    Un consiglio..che ne pensi dell’accostamento “verde olio nuovo”- argento?
    stiamo ripensando all’etichetta..
    Ciao!

  4. Sergio Bezzanti, Reply

    … ti rispondo in ritardo ma ci sono!
    E ci sono anche per qualsiasi modifica tu voglia fare all’etichetta.

    L’accostamento che tu dici mi piace. L’argento dovrebbe essere stampato ‘a caldo’ con una bella lamina lucida e, il verde, potrebbe essere un colore Pantone, rinomati per la loro brillantezza.
    Poi, a proposito dei Tratturi, il disegno dell’olio (che avevo fatto su una precedente bozza) potrebbe segnare le ‘tracce’ dei tratturi.

    A presto.

  5. lorenzo, Reply

    Francesco questa mattina ti ho visto sul un post di Luigi Caricato che parla di olio, Parco dei Buoi, e per chi crede nel blog.
    Complimenti.
    IL TARTUFARO DI LARINO

Leave a Reply

*