Con la primavera la campagna si risveglia e si colora.

Questa esplosione della natura è forse all’origine della voglia dell’uomo di domarla misurandosi con essa.

La carrese di  San Martino (qui alcune foto bellissime) è una gara tra due carri, i Giovani ed i Giovanotti, trainati da due buoi podolici ed accompagnati da 20 cavalli per carro. Percorrono 8 chilometri tra campi verdissimi di frumento e  vigneti lungo i tracciati degli antichi tratturi.

Uno spettacolo unico ed emozionante, tutti gli anni il 30 aprile.

Si replica il 3 maggio a Ururi ed il giorno dopo la Pentecoste a Portocannone. Il 25-26-27 maggio invece a Larino c’è la carrese di San Pardo, non una gara ma una sfilata per le vie del paese, di 120 carri addobbati con fiori di carta trainati da coppie di mucche marchigiane.

Da vedere!

Leave a Reply

*