Questo articolo di Luigi Caricato, giornalista e scrittore oleologo,  scatena ancor di più in me la rabbia ed il senso di colpa per non aver detto ciò che avrei voluto dire nella famosa (per me) giornata di presentazione degli oli nuovi molisani alla stampa estera.

Ha ragione quando dice che la colpa è dei produttori.  Ha ragione! Perchè in quell’occasione nessuno ha avuto il coraggio di dire ciò che pensava e che poi ha esternato solo nel dopo festival dell’ipocrisia.

Ha ragione Caricato,   le responsabilità maggiori, per l’attuale stato delle cose, è da imputare ai produttori, alla loro assenza dal mondo che conta soprattutto, al fatto di aver delegato (dando carta bianca) la propria storia, le proprie esigenze, le proprie necessità all’associazionismo di categoria, senza però chiedere nulla in cambio, senza pretendere risultati.

Io ho voluto inziare con quel post,  un personale percorso di espiazione dei miei peccati di produttore,  pochi direi visto che sono giovane,..   ma basta!!

E’ l’ora di essere propositivi e di dimostrare di avere le palle!!.

Leave a Reply

*