Il 30 aprile a San Martino in Pensilis, il mio paese, si svolge da secoli la Carrese: corsa di carri trainati da buoi podolici.
logo2.JPG
Quest’anno in concomitanza con questa appassionante e stupefacente tradizione si svolgerà Sosta al Tratturo, da una idea del giornalista Riccardo Lagorio, il centro storico del paese riproporrà il brulicare di sapori e profumi che affollavano le antiche vie verdi.
Programma e curiosità sull’evento le trovate qui
foodcamplogo-v-01-500px2.jpg
In contemporanea si svolgerà nientemeno che il primo barcamp dedicato al gusto, quindi il primo ….FoodCamp il cui tema sarà Il Gusto di Internet.
Se vi capita di passare da queste parti…. il tutto è da non perdere!.

4 Responses to “Sosta al Tratturo e FoodCamp”

  1. A San Martino in Pensililis il primo Foodcamp, bravo Francesco. at A Ruota Libera, Reply

    […] dirlo forte e chiaro, Francesco Travaglini in Molise ha fatto un gran lavoro (leggere per credere). E’ riuscito a coinvolgere i politici locali, diverse aziende enogastronomiche [link], diversi […]

  2. Bravo Francesco | Vittorio Pasteris, Reply

    […] dirlo forte e chiaro, Francesco Travaglini in Molise ha fatto un gran lavoro (leggere per credere). E’ riuscito a coinvolgere i politici locali, diverse aziende enogastronomiche [link], diversi […]

  3. Costantino, Reply

    Francesco lo so che a te i complimenti non piacciono, quindi non li faccio a te, ma ai tuoi amici blogger e giornalisti.
    Per me che vi seguo e vi leggo è stato motivo di soddisfazione e speranza futura sentire i nomi di Tombolini, Tomiolo, Ferretti & Co. e giornalisti come Lagorio, interessarsi alla nostra terra e ai suoi prodotti. Una ventata di novità abbinata alla nostra più sentita tradizione la carrese. Che dire poi a parte bar-camp e food-camp, della DE.CO.
    Un augurio per i prossimi eventi.
    Costantino Del Pinto

  4. Francesco, Reply

    Costantino,
    si è iniziato un percorso, un progetto che se alimentato da idee e soprattutto da persone può portare lontano.
    C’è però bisogno della consapevolezza e del contributo di ognuno.
    Grazie mille!

Leave a Reply

*