Domani mattina, alle prime luci del giorno, inizieremo con la prima cagliata.

5 mesi di pausa per assecondare i tempi fisiologici del gregge così come è consuetudine fare fin dai tempi delle traversate pei tratturi. Certo si potrebbe gestire diversamente il gregge  in modo da produrre formaggio tutto l’anno come fanno quasi tutti.

In verità abbiamo tentato di convincere il Nonno Antonio che forse si potrebbe…. ma in luogo del suo silenzio assenso  raramente rilasciato quando  noi giovani  proponiamo qualcosa di nuovo, la sua risposta è stata un deciso NO! Le sfruttereste troppo ed a fare un bilancio a medio termine probabilmente avreste un risultato negativo.

Come dargli torto?

Da domani inizieranno le giornaliere,inevitabili discussioni sul come e perchè, sul tipo di caglio da usare, sul modo di salare, sulle temperature di cottura che sono diverse a seconda del tipo di latte più o meno magro a seconda del pascolo, ecc.

Insomma si consumerà l’inevitabile  ma costruttivo,  scontro generazionale.

Da domani inizierà anche il rito mattutino del caffe con la ricotta calda.

Se c’è qualcuno che ha voglia di svegliarsi presto da domani fino a fine luglio noi siamo qui.

3 Responses to “Tutto pronto per domani.”

  1. gianna ferretti, Reply

    Buon lavoro Francesco! e buon Anno!

  2. francesco travaglini, Reply

    Grazie Gianna!
    Buon Anno anche a te ed alla tua famiglia!

  3. Carlo Zaccaria, Reply

    La ricotta calda…… Buon lavoro e buon anno Francesco, ormai sono riuscito a grattare il tuo formaggio su tutto e con ottimi risultati, il problema è che sono giunto agli ultimi millimetri, appena sono pronte le nuove forme ne prenoto una (magari con anche un po’ di ricotta).

Leave a Reply

*